Croatian(HR)Slovensko (Slovenija)Italian - ItalyDeutsch (DE-CH-AT)English (United Kingdom)

Japanese(JP)

HOME
  • Banner
  • Banner
Facebook Image
There are no translations available.

Romano PucciNicola Mansutti

Dopo gli studi musicali presso il Conservatorio “J.Tomadini” di Udine si è perfezionato con il m° Fister (Klagenfurt), il m° Volochine e la m° Berinskaja (Portogruaro-VE),il m° Bogdanovich, il m° G.Guglielmo (spalla  Orchestra della “ Fenice”  e  Accademia di S.Cecilia), il m° Koch (spalla Orchestra Filarmonica del Lussemurgo) presso il Conservatorio del Lussemburgo, il m°Alessandro Moccia (spalla Orchestra degli Champs Elysées - Parigi), il m° Rabaglia (Trio di Parma), il m° R.Baldini (Hochschule di Lipsia). Ha coltivato l'interesse per l'analisi e la composizione seguendo i corsi tenuti dal m° Zanettovich. Ha approfondito aspetti di tecnica e prassi esecutiva antica frequentando seminari e corsi, in particolare per il violino barocco col M° S.Montanari (Accademia Bizantina), con il M° G. Fava (Sonatori della Gioiosa Marca) e per ensemble barocco con T. Koopman (Amsterdam Baroque Orchestra). Per diversi anni è stato i violinista della Venice Baroque Orchestra.  Parallelmente, la dedizione allo studio del Novecento storico e alla musica contemporanea lo ha portato a prime esecuzioni di numerosi compositori tra i quali Solbiati, Silvestrini, Solares, Magnoni, Bloland, Sivilotti, Zanettovich, Miani, Perocco e molti altri.

 In qualità di camerista ha suonato per numerose associazioni e rassegne in Italia ed all’estero, in alcune fra le più importanti sale da concerto nei seguenti Paesi : Austria (Musikverein, Konzerthaus - Vienna), Spagna (Teatro Nazionale - Madrid, Teatro Liceu - Barcellona), Francia (Salle Pleyel e Theatre des Champs Elysees - Parigi),  Lussemburgo, Germania (Hercules Saal - Monaco), Olanda (Concertgebouw -Amsterdam),USA (Carnegie Hall- New York, Disney Hall- Los Angeles),  Belgio,  Slovenia (Zankariev Dom - Lubiana),  Croazia, Polonia (Philarmonic Hall-Cracovia), Grecia (teatro Megaron-Atene), Repubblica Ceca (Rudolfinum - Praga), Albania, Romania, Canada, Tunisia , Egitto, Brasile (San Paolo-Memorial da America latina, Bélem-Teatro da Paz), Argentina (Teatro Coliseum - Buenos Aires), Cile, Uruguay (Teatro Solis - Montevideo), registrando per le etichette Agorà, Rivo Alto, RS, ArteSuono, Tau Kay, EpicMusic, Talents, Koinè records, Alfa Music, Rainbow Classics, Archiv, Deutsche Grammophone, SWR, RAI e Radio Televisione Catalana.

 L' attenzione costante per la musica da camera l'ha portato a  fondare il quartetto d’archi Pezzè, intitolato al compositore, didatta e musicologo Piero  Pezzè, compiendo i propri studi di quartetto sotto la guida del m° F.Rossi (Quartetto italiano), del m°  B. Baraz, del m° V. Berlinsky (Quartetto Borodin), del m° B. Giuranna e del Nuovo  Quartetto  Italiano , ottenendo  riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali.

La sua natura eclettica l’ha portato a collaborare anche con  "Cinemazero"  di Pordenone e  con  la  “Cineteca  del   Friuli”  nella esecuzione dal vivo di alcune colonne sonore di  film muti tra i quali 

" La Sentinella della Patria "(primo film muto girato in FVG) pubblicato in CD/DVD e dal 2012 è il violinista del Quinteto Porteño, specializzato in tango-jazz (il recente disco “Rinascimento” distribuito da Egea ha riscosso un ottimo successo di critica e diffusione nelle radio nazionali). Sempre nell’ottica di conoscenza di nuovi linguaggi musicali ha partecipato a progetti con gruppi jazz e gospel fra i quali il “G.Venier Quartet”, il “FVG Gospel Choir”, registrando alcuni dischi (una fiaba musicale, il cd “Gorizia”, ed altri).

  Ha collaborato con numerosi ensemble e orchestre fra i quali, l’Orchestra del Teatro “G.Verdi” di Trieste, l'Orchestra Sinfonica del FVG, la FVG Mitteleuropa Orchestra, l’Orchestra d’Archi Italiana, l’Orchestra Filarmonica del FVG, l’Orchestra Barocca “Tiepolo”, la Venice Baroque Orchestra, l’Ensemble Anticameraviglia, l’Accademia di S.Giorgio (VE), il NovArt Baroque Ensemble, l’Ensemble Mikrokosmos, il Nonetto “Stravinsky”, l’Orchestra Filarmonia Veneta “G.F.Malipiero”,  La Nuova Orchestra “F.Busoni”,  l’Orchestra “Les musiciennes” del Lussemburgo.